"BoscoArteStenico” -Trentino Italia - Museo d'Arte nella Natura
certificato marchio OPEN Turismo Accessibile
certificato PEFC per una gestione forestale sostenibile

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA NUOVA EDIZIONE

BOSCO ARTE STENICO 2020

Il percorso BoscoArteStenico si trova a Stenico in Trentino (Italia) , distante da Trento una trentina di chilometri, precisamente in Val Giudicarie poco distante dalle Terme di Comano, in centro geografico tra le località di Riva del Garda, Madonna di Campiglio e Molveno Andalo.

A monte dell’abitato di Stenico, da dove si può apprezzarne il Castello, un’agevole passeggiata completamente accessibile a disabili accompagnati, è il modo di conoscere le opere lasciate sul luogo d’esecuzione dagli autori ospiti di questo incontro con l’Arte contemporanea. I pezzi sono distribuiti, infatti, lungo un percorso nel bosco, occupandone i diversi livelli, l’erba, i tronchi, i rami: concepite sia come installazioni sia come sculture in tronchi fissati nel terreno, le opere dialogano tra loro e con i visitatori attraverso il linguaggio simbolico dell’arte. La formula che collega il Castello di Stenico, l’area Natura Rio Bianco (Parco Adamello Brenta) e BoscoArteStenico, forma un itinerario unico nel suo genere in grado di proporre ai visitatori Cultura Natura e Arte in un contesto paesaggistico di eccezionale bellezza.

PER l'EDIZIONE 2020 DI BAS IL TEMA SCELTO e' "METAMORFOSI":

L’edizione 2020 della manifestazione BoscoArteStenico invita gli artisti ad esprimersi sul tema della “Metamorfosi”.

La metamorfosi vista come cambiamento di una cosa in un’altra può essere vista come una delle possibili chiavi di lettura e di interpretazione della realtà odierna.

Il concetto di cambiamento di forma, di funzione, si sta imponendo in maniera pesante nelle nostre vite.
L’uso, a volte esagerato delle nuove tecnologie e dei mezzi che le supportano, hanno cambiato radicalmente il nostro concetto di tempo e di spazio, di lavoro e dei rapporti umani.
Si è arrivati così ad un individuo sempre meno centrale e sempre più interconnesso con la rete delle cose, spesso semplice deposito di informazioni personali trasformate in merce. In questo contesto l’umanità prende forse coscienza che il modo con cui ha utilizzato l’ambiente dove vive e lavora non sia più sostenibile. Di fronte all’evidenza di eventi estremi sempre più frequenti e di carattere catastrofico verso paesaggi conosciuti e amati, il delinearsi di una metamorfosi climatica, dagli effetti ancora non delineati, sta modificando le cose intorno a noi, creando ulteriore instabilita’.
In questo nuovo rapporto tra uomo e natura che ormai deve superare leggerezza, disimpegno e perdita, si può forse trovare nell’arte una comunicazione forte, slegata dalla convenzione. L’arte nel suo svolgersi più attuale forse non ha dato soluzioni pratiche, non appartenendo al mondo della razionalità condivisa, ma ha mostrato o suggerito strade possibili per il futuro.
La metamorfosi delle cose, partendo ancora dagli antichi miti greci, passando per la letteratura neogotica, assorbendo le nuove scoperte della genetica o della fisica, fino alle più recenti influenze della cibernetica, può essere una chiave interpretativa fantastica, infinita e attuale delle dinamiche tra uomo e natura.

News

Cosa c'è di nuovo?

26 - Novembre , 2019

Opera grandi dimensioni

Quest’anno l’opera di grandi dimensioni per l’edizione di BAS 2020 verrà realizzata in modo insolito e con un materiale particolare, ...
Continua a leggere  
26 - Novembre , 2019

Manifestazione 2020

Dal 28 giugno al 5 luglio gli artisti al lavoro per l’edizione di BoscoArteStenico 2020
Continua a leggere  

GLI ARTISTI ALL'OPERA

GALLERY

SCOPRI SUBITO

GLI ARTISTI E LE OPERE

to be annunced…

I NOSTRI COLLABORATORI